Ripopolamento Specie “Fagiano”- Marzo 2022

La presenza sul territorio dell’ATC LT1 delle specie stanziali, quali la lepre e il fagiano è garantita da una attenzione particolare agli interventi di ripopolamento. La scelta dei siti di immissione è stata effettuata in base a criteri tecnico scientifici di idoneità ambientale specie-specifici, individuati con l’aiuto dei cacciatori locali e il parere della commissione tecnica formata dal faunista e da i membri della commissione caccia. Tutti i fagiani rilasciati sono stati muniti di anello di identificazione. È fondamentale consegnare all’ATC l’anello ritrovato sul fagiano prelevato indicando l’esatta ubicazione dell’abbattimento, affinché si possa avere informazioni sempre più attendibili sulla riuscita dei ripopolamenti.
La fornitura della selvaggina è stata affidata alla Ditta “ C.L.A.L. a.r.l.” di Bassiano, aggiudicataria del Bando di Gara Anno 2022 , indetto dall’ A.T.C. LT/1 nel gennaio 2021.

Con riferimento della Nota Regionale n. u. 0205883 del 01/03/2022

“Oggetto: Emergenza influenza aviaria – Deroga immissione nel territorio di competenza dell’ambito territoriale di caccia Roma 1 di fagiani da ripopolamento

In relazione all’oggetto, e tenuto conto del dispositivo del Ministero della Salute n. 2798
del  02/02/2022, che permette di autorizzare tale pratica alle condizioni di cui all’articolo 4, comma 4, lettera g) della decisione di esecuzione 2018/1136/UE, si rappresenta quanto segue.

Gli animali in uscita dalle aziende devono essere sottoposti 48 ore prima della partenza (previo accordo con il laboratorio di analisi IZSLT per la tempistica necessaria) a tamponi esecuzione di test virologici (PCR)  su un  campione in numero sufficiente a rilevare con un livello di confidenza del 95% l’assenza dell’infezione se questa è assente o inferiore al 5% selezionati casualmente nel gruppo in uscita, da effettuare

d) attesa del referto delle analisi;

e) solo in caso di risultato negativo di tutto il campione, il rilascio del gruppo solo nelle aree elencate in tabella allegata, elaborata dall’Osservatorio epidemiologico dell’IZSLT, con rischio medio e basso del Comune ricevente.”

Si comunica che nei Comuni di Aprilia, Cisterna di Latina e Latina non é possibile immettere la selvaggina specie fagiano, in quanto zone ad Alto rischio, come si evince da tabella in allegato.

If you enjoyed this post, please consider leaving a comment or subscribing to the RSS feed to have future articles delivered to your feed reader.
Written By

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *